Inviato da il 11/01/2018 in Opinioni
Io i miei figli li ho vaccinati, ma in un paese libero non puoi togliere la patria potestà a un papà o a una mamma che per motivi medici e scientifici fanno una scelta diversa. Andate nei campi rom a togliere la patria potestà a chi sfrutta i bambini, invece che entrare nelle case degli italiani che, per validi motivi medici e scientifici, si sentono di dover fare scelte diverse. Ma stiamo scherzando?
E poi questa odiosa discriminazione tra poveri e ricchi. Se puoi permetterti una multa di settemila euro, puoi evitare di vaccinare i tuoi figli, invece se fai l’operaio non puoi scegliere. Mi fa schifo un governo che discrimina tra ricchi e poveri, soprattutto quando c’è di mezzo la salute dei bambini. Ma neanche a Cuba o in Unione sovietica avevano un approccio statalista e classista, così volgare. E questo detto da uno che i suoi figli li ha vaccinati per scelta precisa.

Scegli come preferita

 
Di chi è questa risposta?
Cosa pensi di questa risposta?
Voto: 4
Sui temi come i vaccini si gioca una battaglia di civiltà. Perché dire no significa mettere a repentaglio la sicurezza dei nostri figli. Su questi temi vorrei si giudicassero i politici e si decidesse da che parte stare. Andremo a discutere nel merito con tutti, anche coi genitori che non vogliono vaccinare i figli. E diremo che siamo orgogliosi di fare un pezzo di strada con persone che vengono dal mondo della società civile che si contrasta alla società incivile, perché una società che non fa vaccinare i bambini è una società incivile. E’ una gigantesca battaglia civile e culturale contro gli apprendisti stregoni che soffiano sulle paure e talvolta sull’ignoranza, che stiamo conducendo assieme alla parte migliore della comunità scientifica italiana e internazionale.

Scegli come preferita

 
Di chi è questa risposta?
Cosa pensi di questa risposta?
Voto: 4
Noi consigliamo di raccomandare la vaccinazione e non obbligarla: monitoriamo chi non si sta vaccinando, spieghiamogli i rischi, dobbiamo fare in modo che ci sia la massima consapevolezza.
In questi anni ci siamo affidati al professor Silvestri. Anche lui ha sconfessato diverse leggende sui vaccini, ma al tempo stesso sostiene la nostra idea. Noi raccomandiamo e non obblighiamo la vaccinazione, perché siamo in un momento del Paese, in cui ci sono una grave confusione e varie fake news, e c’è una parte di famiglie italiane che o è spaventata o non crede nello strumento dei vaccini.
Cosa proponiamo? Di lasciarle fare? No, tutt’altro. Non posso accettare una sola cosa, e cioè che questo tema diventi oggetto di scontro politico. Vaccinare mio figlio con tutti i 10 vaccini obbligatori? Sì, lo farei, ma in contatto col mio pediatra.

Scegli come preferita

 
Di chi è questa risposta?
Cosa pensi di questa risposta?
Voto: 4
Garantire a tutti, e specialmente ai bambini e ai ragazzi, l’immunizzazione da malattie che possono avere serie conseguenze. La scienza ci fornisce i mezzi per prevenirle e combatterle efficacemente, per mezzo dei vaccini.
È quindi giusto aggiornare il piano di vaccinazioni obbligatorie alle nuove esigenze, nell’interesse dei singoli e della collettività che altrimenti si troverebbe ad essere minacciata da gravi malattie.
Tuttavia è giusto anche arrivare a questo obbiettivo attraverso l’informazione e la persuasione, più che per mezzo di sanzioni.
Altro aspetto importante è il fatto che verranno garantite, nel loro stesso interesse e in quello della salute pubblica, le stesse vaccinazioni anche a tutti i migranti, adulti e bambini, che sbarcano sulle nostre coste. Si tratta di una misura di civiltà, voluta dalla comunità scientifica e nel primario interesse dei minori.

Scegli come preferita

 
Di chi è questa risposta?
Cosa pensi di questa risposta?
Voto: 4

 

 

Beedask in 5 semplici passi

  1. Leggi e confronta le risposte dei partiti

  2. Scegli la risposta che ti ha convinto di più

  3. Indovina a quale partito appartiene ogni risposta

  4. Dai un voto a ogni risposta

  5. Conferma e scopri chi ha scritto ogni risposta